in:

A settembre, ma con effetto retroattivo, l’Unione Europea aumenterà i prezzi per il ritiro dell’invenduto

Dalla Regione arrivano buone notizie per i produttori di pesche e nettarine, un comparto che, da settimane, sta vivendo una crisi molto pesante. L’Unione Europea – spiega l’assessore all’Agricoltura, Tiberio Rabboni – aumenterà da settembre, con effetto retroattivo, i prezzi di ritiro dell’invenduto. L’altra novità è che tutte le associazioni di categoria hanno sottoscritto un documento sugli interventi da attivare per contrastare le difficoltà del settore. “A questo punto però – conclude l’assessore regionale competente – occorre che anche il Governo faccia la sua parte, convocando al più presto le parti interessate per coordinare le azioni da mettere in campo con urgenza”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC