in:

Svolta nell’annosa vicenda del recupero dell’ex Sipe. Coop Estense ha raggiunto un accordo con Green Village per provare a studiare un progetto di recupero

Svolta nell’annosa vicenda del recupero dell’ex Sipe, storica fabbrica  di esplosivi di Spilamberto, da tempo abbandonata. Nei giorni scorsi, Coop Estense ha raggiunto un accordo con Green Village, proprietaria dell’intera area, per provare a studiare un progetto partecipato di recupero di una parte della stessa. Accordo duramente criticato dal Sindaco di Spilamberto, Francesco Lamandini, che imputa a Coop Estense di aver contestato in passato il piano di recupero concordato tra le amministrazioni comunali coinvolte e la stessa Green Village, e di firmare oggi un accordo con la stessa società. Immediata la replica del presidente di Coop Estense, Mario Zucchelli, chiamato in causa dal sindaco. A Lamandini, Zucchelli ricorda di aver contestato, insieme al mondo associativo e sindacale, la scelta di costruire all’ex Sipe un grande centro commerciale. Di contro il nuovo progetto dovrà valorizzare le realtà produttive del territorio. “Anche se – conclude Zucchelli – le affermazioni dell’amministrazione non sono un contributo positivo all’avvio del percorso”.   


Riproduzione riservata © 2018 TRC