in:

Non ci sono solo i costi della politica a pesare sulla società civile. Le aziende si trovano a fare i conti anche con la burocrazia, nazionale e locale

Oltre ai costi diretti della politica, sulla società civile e sulle aziende pesano anche i costi della burocrazia, sia nazionale che locale. Lo stesso ministero della pubblica amministrazione ammette che gli adempimenti costano alle piccole imprese circa 30 miliardi di euro l’anno, per Modena gli stati generali hanno calcolato una spesa di circa 18milioni di ore di lavoro. Per "dare un taglio" alla burocrazia locale, Cna di Modena ha elaborato una "carta dei diritti delle piccole imprese" da sottoporre all’attenzione di tutti i sindaci della provincia. Nel documento si chiede più coordinamento e uniformità dei regolamenti, come ad esempio la tariffa rifiuti, i piani urbanistici, la sicurezza o gli aspetti igienico-sanitari, che spesso variano anche tra comuni limitrofi, o anche la possibilità di comunicare via web con le amministrazioni. Le diversità regolamentari finiscono per incidere sulla competitività delle aziende. Per esempio, un’impresa meccanica può trovarsi a pagare una tariffa rifiuti doppia rispetto ad un concorrente che si trova nel comune vicino. O ancora, una legge nazionale consente gli asili nido aziendali ma una regionale impedisce quelli inter-aziendali. Cna è molto determinata e annuncia anche la possibilità di scendere in piazza


Riproduzione riservata © 2018 TRC