in:

La Cisl chiede garanzie sulla fusione di Atcm in Seta, per quanto riguarda i posti di lavoro. Ma approva l’iniziativa tesa a razionalizzare il servizio.

La Cisl di Modena interviene sulla fusione di Atcm in Seta, la nuova società dei trasporti che sarà operativa dal 2012 e che aggrega, oltre a Modena, Piacenza e Reggio Emilia. Per il sindacato si tratta di un progetto ambizioso e condivisibile, un modo per mantenere e sviluppare il trasporto pubblico locale a costi sostenibili per la comunità. Per la Cisl vanno però salvaguardati i posti di lavoro e sostenuta l’integrazione gomma-ferro. La creazione di sinergie tra province così affini piace anche a Confapi che da sempre sostiene l’idea dell’area vasta. Il direttore Massimo Fogliani ricorda il progetto della metropolitana leggera da Reggio a Bologna, presentato lo scorso dicembre In occasione della Settimana della Pmi emiliana.


Riproduzione riservata © 2018 TRC