in:

Si è dimesso dalla presidenza di Marr Vincenzo Cremonini, dopo la decisione della Consob di multare gli imprenditori di Castelvetro per insider trading. "Per evitare imbarazzi o pregiudizi".

Vincenzo Cremonini, figlio del patron dell’Inalca, ha dato le dimissioni da presidente di Marr, società del gruppo leader nel foodservice. La decisione – spiega una nota – tende ad evitare che alla società possa derivare il benchè minimo imbarazzo o pregiudizio in seguito alla delibera di Consob” che ha disposto a suo carico una sanzione interdittiva di 4 mesi. La decisione è arrivata ieri a tarda sera, dopo la decisione dell’autorità di vigilanza di comminare una multa a Vincenzo e Luigi Cremonini per insider trading. Per la commissione i due imprenditori e la società avrebbero comprato azioni Cremonini in borsa prima dell’annuncio dell’Offerta Pubblica di Acquisto per ritirare il titolo dal listino. I Cremonini hanno già presentato ricorso, certi “di avere operato in buona fede e nel pieno rispetto delle norme di legge”.


Riproduzione riservata © 2018 TRC