in:

Toni duri del presidente di Confapi, Dino Piacentini, nei confronti dell’amministrazione comunale di Savignano sul Panaro in merito all’impianto di bitume che dovrebbe sorgere in quell’area.

“In questo momento di grave difficoltà economica l’atteggiamento dell’amministrazione comunale di Savignano sul Panaro di fatto nega lo sviluppo d’impresa”. L’Apmi di Modena ritorna sulla questione e lo fa usando toni forti e precisando che non lascerà nulla di intentato per tutelare la Calcestruzzi Vignola srl che ha già investito oltre 12 milioni di euro. Per il presidente Piacentini l’atteggiamento dell’amministrazione di Savignano è insensato: l’impianto di bitume rispetta tutte le norme di tutela ambientali. I 30 dipendenti della ditta costruttrice rischiano il posto di lavoro, aggiunge il direttore Massimo Fogliani. Il sindaco di Savignano, Germano Caroli, replica che “la situazione di stallo attuale non è riconducibile al Comune. Manca l’autorizzazione della Provincia per lo scarico delle acque superficiali; non solo, il servizio tecnico di Bacino regionale ha, sempre secondo il primo cittadino, rilevatodifformità rispatto al progetto originario dell’impianto”. Per Caroli la cosa che maggiormente conta è “preservare la risorsa idrica del territorio”.


Riproduzione riservata © 2017 TRC