in:

La manovra mette a rischio i servizi sanitari, parola di medici. I più colpiti disabili e anziani. Molti i precari che potrebbero essere licenziati.

“Aiutateci a convincere il Governo a stralciare dalla manovra i fondi destinati al servizio sanitario pubblico”. E’ l’appello lanciato congiuntamente ai cittadini modenesi dalle organizzazioni sindacali dei dirigenti medici, veterinari, sanitari e amministrativi. Secondo i professionisti della sanità, infatti, la finanziaria “mette a rischio i servizi oggi garantiti con pesanti effetti sulla vita delle persone”. In particolare, nella lettera aperta scritta dai sindacati, si sottolinea come la manovra tagliando i trasferimenti dallo Stato alle Regioni e ai Comuni ridurrà le prestazioni nei settori della disabilità, della salute mentale e verso gli anziani fragili, e condizionerà negativamente anche i servizi sanitari ospedalieri e le politiche per la prevenzione. Secondo i sindacati la manovra porterà al licenziamento di migliaia di medici precari e ad una riduzione dei posti letto, oltre all’allungamento delle liste d’attesa.


Riproduzione riservata © 2017 TRC