in:

Sciopero di 8 ore, con presidio davanti all’azienda, per i lavoratori dell’Ar.Be Industrie Grafiche di Modena. La vertenza per la cassa integrazione straordinaria ha subìto, ieri, una brusca battuta d’arresto.

Si è arenata sullo scoglio del premio di risultato la vertenza tra sindacati e Ar.Be industrie Grafiche per il riconoscimento della cassa integrazione straordinaria a 25 dei 92 stampatori che lavorano nello stabilimento di via Emilia ovest. L’annuncio è stato dato dalle organizzazioni Fistel-Cisl e Slc-Cgil che ieri, nella sede della Provincia, hanno incontrato i rappresentanti dell’azienda. A fare naufragare la trattativa, quando l’accordo sembrava quasi raggiunto, è stata l’indisponibilità della proprietà a riconoscere il premio di risultato 2010, “il che equivale – osservano in una nota i sindacali – a rinnegare l’integrativo aziendale firmato tre anni fa”. La cosa che più sconcerta i lavoratori è l’entità del premio, non certo impossibile: 528 euro a testa per un ammontare complessivo di circa 45 mila euro. I sindacati hanno proclamato un pacchetto di 20 ore di sciopero i cui tempi e modalità saranno definiti insieme alle rsu. Oggi prima giornata di astensione dal lavoro con presidio davanti all’Ar.Be.


Riproduzione riservata © 2017 TRC