in:

“Mi sono dimesso da Ad di Carimonte per consentire un confronto sereno sulle azioni che il sistema Modena deve mettere in campo per reagire alla crisi”. A dirlo, stamattina, il presidente provinciale di Confapi Pmi, Dino Piacentini.

“Mi dimetterò solo se si dimostrerà che sono disallineato rispetto alle esigenze delle imprese modenesi”. Così aveva parlato qualche settimana fa Dino Piacentini, quando era ancora Ad di Carimonte, nel pieno del confronto con il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Andera Landi, sulla cessione di azioni Unicredit. Poi, il dietrofront e le dimissioni da amministratore delegato della Holding, terza azionista di riferimento della banca. Oggi Piacentini ha spiegato le ragioni della decisione, giunta al termine del confronto sul tema in Camera di commercio. “Un modo – ha detto – per sgombrare il campo e consentire al sistema Modena di ragionare al meglio su cosa fare per reagire alla crisi”. Un confronto urgente tra enti economici, istituzioni, sindacati e associazioni che secondo Piacentini dovrebbe consentire di definire una strategia comune, un nuovo modello di sviluppo di riferimento per l’intero territorio. Priorità, secondo il presidente di Confapi Pmi, mettere a sistema la capacità di fare delle tante piccole e medie imprese modenesi e reggiane per consentire loro di competere a livello


Riproduzione riservata © 2017 TRC