in:

Lavoro, legalità e solidarietà le parole del Primo Maggio, appena trascorso. I segretari dei tre sindacati modenase, Cgil, Cisl e Uil hanno parlato dai palchi di Castelfranco Emilia, Mirandola e Modena.

E’ stato un primo Maggio amaro per i lavoratori costretti alla cassa integrazione o alla mobilità. Per molti altri il timore di un prospettiva a tinte fosche. La difesa del lavoro e dello sviluppo economico, il rispetto della legalità, in un contesto di accoglienza e integrazione, sono stati i temi nazionali di questa festa dei lavoratori appena trascorsa, al centro anche delle iniziative che si sono tenute a Modena e provincia. Sui palchi i segretari dei tre principali sindacati modenesi, Pivanti, Falcone e Tollari. In piazza grande la manifestazione è iniziata alle 10 con l’intervento del segretario della Uil dal palco di Piazza Grande. Intorno tanta gente con garofani rossi, bandiere, coccarde e palloncini colorati. Sette le manifestazioni che si sono tenute nel modenese. Molte le iniziative che sono proseguite per tutta la giornata di ieri con un coinvolgimento particolare di tanti giovani preoccupati per il loro futuro lavorativo. Il rally della stampaUn tradizionale appuntamento che da anni vede confrontarsi sul filo dei secondi molti giornalisti modenesi, reggiani, ferrari e bolognesi. Organizzato dall’associazioni stampa, con il sostegno di Coop Estense, il rally della stampa, vede, come ogni anno, la presenza di giornalisti di carta stampata, radio, tv e agenzie. Ieri raggruppati in 46 equipaggi, hanno percorso le morbite colline che circondano Castelvetro. Il primo modenese a totalizzare più punti è stato Ettore Tazzioli, giornalista de Il resto del Carlino che da anni conduce Nautilus sulla nostra emittente. Ivana D’Imporzano, 13esima, la prima di Trc-Telemodena, seguita di poco da Francesco Galli, arrivato 16esimo. Elana Benassi si è aggiudicata la coppa per il 28esimo posto. Tre quest’anno le prove: la prima nel parcheggio dell’Ipercoop Grand’Emilia, le altre in quello della Coop di Castelvetro.


Riproduzione riservata © 2017 TRC