in:

Dura presa di posizione della Cgil, dopo il no, di ieri alla Camera, al prolungamento della cassa integrazione straordinaria. A Modena 47 accordi in scadenza per luglio. “Il Governo capisca che la crisi non è finita” dice il segretario Pivanti.

Sono 130 gli accordi siglati nel modenese per la cassa integrazione straordinaria che giungeranno a scadenza entro il 2010. 47 di questi arriveranno a superare le 52 settimane di cigs già tra giugno e luglio. Senza dimenticare le tante aziende che attingono invece alla cassa ordinaria e che sono anch’esse prossime alla scadenza. Migliaia di lavoratori per i quali il no al prolungamento della Cig, sancito ieri dalla Camera dei deputati attraverso la bocciatura degli emendamenti proposti dall’opposizione, apre ora prospettive inquietanti. Durissima la presa di posizione della Cgil di Modena. “Il Governo dice che la crisi non c’è – afferma il segretario Donato Pivanti -, oppure che non ci sono i soldi. Credo invece che non si voglia affrontare il problema di quali politiche industriali e quali tutele adottare per accompagnare il Paese fuori dalla crisi”. In provincia di Modena il mancato prolungamento della Cassa integrazione speciale rischia di avere conseguenze pesanti, soprattutto per le aziende metalmeccaniche e ceramiche. “La Cgil non accetterà mai – continua Pivanti – una linea che porta ai licenziamenti. Questo deve essere chiaro”.


Riproduzione riservata © 2017 TRC