in:

In vista dell’assemblea dei soci della Bper, in programma sabato 17 aprile a Modena Fiere, stamattina la lista 1 “Sviluppo nella continuità” ha presentato i propri candidati.

Avanti così, per costruire un istituto di credito sempre più efficiente e in grado di vincere le sfide del mondo globalizzato, senza snaturare il modello di banca federale, attenta alle esigenze del territorio d’origine. In vista dell’assemblea della Banca popolare dell’Emilia Romagna, in programma sabato 17 a Modena Fiere, stamattina la lista 1 “Sviluppo nella continuità” ha presentato i propri candidati, riconfermando piena fiducia nei sei consiglieri in scadenza di mandato, in virtù degli importanti risultati conseguiti, anche in questo periodo di crisi. Tra i sei candidati al Cda della lista 1 c’è quest’anno anche l’amministratore delegato del Gruppo, Fabrizio Viola, che ha ricordato come nel 2009 la banca abbia messo in campo attività straordinarie, dalla quotazione al listino principale di Piazza affari, al riassetto di Meliorbanca, Italease e nei comparti factoring e assicurazioni che consentono a Bper di guardare con grande fiducia al futuro. In lista con Viola, anche Angelo Tantazzi, presidente di Borsa Italiana, e quattro imprenditori di successo, il cesenate Flavio Amadori, il reggiano Alessandro Fagioli e i modenesi Deanna Rossi, amministratore unico di Grim, e Luigi Cremonini che ha ricordato il ruolo giocato dalla banca modenese nella sua affermazione professionale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC