in:

Richieste di sfratti per morosità raddoppiate a Modena rispetto al 2007, sempre più famiglie in difficoltà, per colpa della crisi, a pagare affitto e bollette. Ill Comune ha deciso di stanziare altri 350mila euro per aiutare chi ha perso il lavoro.

Più di 1600 sfratti per morosità chiesti a Modena nel 2009, un dato raddoppiato in due anni e che, da solo, testimonia la difficoltà del momento per tante famiglie. Cresce, di conseguenza, il numero di chi si rivolge al Comune per avere un aiuto, tanto che stamattina la giunta ha deciso di stanziare altri 353mila euro di contributi per l’affitto da destinare alle persone in difficoltà per la perdita del posto di lavoro. L’importo complessivo messo in campo dall’inizio della crisi per questa emergenza supera adesso il milione e 100mila euro. I fondi stanziati consentiranno di dare una risposta positiva a tutti i 498 modenesi ammessi nella graduatoria di sostegno all’affitto. 135 le domande che invece non sono state accolte. Tutti i beneficiari riceveranno ora per sei mesi un contributo variabile tra i 250 e i 500 euro mensili. Consentire ai modenesi in difficoltà di non perdere la casa resta dunque la prima priorità dell’amministrazione comunale. “Anche perché – ha sottolineato l’assessore alle politiche sociali Francesca Maletti – la Caritas, con la collaborazione della grande distribuzione, sta rispondendo al meglio all’emergenza alimentare”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC