in:

Contro la crisi stanno per arrivare gli Stati generali per lo sviluppo della città. A dare l’annuncio, stamattina nel corso dell’ottavo convegno internazionale in ricordo di Marco Biagi, il sindaco di Modena, Giorgio Pighi.

Contro la crisi stanno per arrivare gli Stati generali per lo sviluppo della città. A dare l’annuncio, stamattina nel corso dell’ottavo convegno internazionale in ricordo di Marco Biagi, il sindaco di Modena, Giorgio Pighi. L’obiettivo sarà quello di individuare in alcuni mesi, quali sono gli strumenti necessari per affrontare al meglio le principali sfide del futuro. Gli Stati generali dovranno così ragionare di diritti e la salvaguardia del sistema Modena, di stato sociale, di sviluppo economico e urbanistico. “Non andremo alla ricerca della città perfetta – commenta Pighi – ma delle opportunità che possono consentire a Modena di crescere, facendo i conti con i bisogni delle persone e con le risorse disponibili”.Il Comune punta a valorizzare i dipendenti Accordo raggiunto, intanto, stamattina, tra Comune di Modena e sindacati per gli incentivi economici, le “progressioni orizzontali” e la riduzione degli incarichi esterni. L’intesa siglata in Municipio, riguarda circa 1900 dipendenti, esclusi i dirigenti. In un primo documento si prevede il passaggio di categoria per un quinto dei dipendenti e si stanziano 3 milioni e 600mila euro per gli incentivi economici collegati alle prestazioni e ai risultati raggiunti nel 2009. Nel secondo sono contenuti gli impegni di prospettiva, tra cui la riduzione degli incarichi esterni e delle collaborazioni coordinate e continuative, la verifica dell’orario di apertura degli uffici comunali per renderli più omogenei e funzionali alle esigenze dei cittadini e la valorizzazione del personale dipendente. Collettore, si pensa a rimborsi più cospicui Il Comune di Modena valuterà la possibilità di concedere rimborsi straordinari per i commercianti danneggiati dal cantiere per il collettore di Levante. Lo hanno detto gli assessori Arletti e Sitta, ieri sera, nel corso di un incontro organizzato per discutere dei lavori in via Gobetti e Don Minzoni. “Il collettore è un’opera idraulica fondamentale” – hanno ricordato i due assessori. “Come tutte le opere di questa portata comporta inevitabilmente dei disagi”. Maltempo, Errani sollecita il Governo La dichiarazione dello stato di emergenza: è quanto torna a chiedere al Governo la Regione, dopo la super nevicata di marzo che ha creato problemi a tutta l’Emilia Romagna. Il bilancio dei danni è addirittura peggiore rispetto alla prima verifica, si parla di 40 milioni di euro per tutto il territorio emiliano-romagnolo. La Regione sollecita dunque il Governo a stanziare mezzi e risorse.


Riproduzione riservata © 2016 TRC