in:

“La Cgil si opporrà con tutte le forme possibili di iniziativa in difesa dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori”. A dirlo è Vanni Ficarelli del dipartimento politiche contrattuali.

“La Cgil si opporrà con tutte le forme possibili di iniziativa in difesa dell’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori”. A dirlo, Vanni Ficarelli del dipartimento politiche contrattuali, secondo cui la norma sull’arbitrato introdotta dal Senato si configura come una vera e propria controriforma del diritto e del processo del lavoro. Il meccanismo di certificazione del rapporto di lavoro da attivare al momento dell’assunzione, secondo il sindacato, mette il lavoratore in una condizione di maggiore debolezza, tanto più che poi per impugnare il licenziamento sarà necessario farsi assistere da un avvocato con relativi costi a carico. Per questo la Cgil riaprirà la campagna in difesa dell’articolo 18, sin dal prossimo sciopero generale del 12 marzo, e sta valutando il ricorso alla Corte Costituzionale. Family Card, sconti anche in Coop Si arricchisce l’offerta di agevolazioni e sconti della Family card del Comune di Modena con l’adesione dei due iper e di quattro supermercati Coop Estense. Finora sono 637 le famiglie numerose o con un genitore colpito dalla crisi economica che hanno ritirato la propria tessera negli uffici comunali. Gli sconti nei negozi Coop Estense varranno per le famiglie con almeno tre figli e un reddito non superiore a 15mila euro. “La Family card comunale – sottolinea Isa Sala, direttore Soci e consumatori Coop Estense – si aggiunge agli sconti riconosciuti ai possessori della Carta acquisti del Governo e alle altre diverse azioni a tutela dei redditi, per le quali la cooperativa investirà nel 2010 la maggioranza degli utili”. Il Comune ha segnalato alla Coop i nominativi delle famiglie aventi diritto, che potranno presentarsi al punto d’ascolto dell’Ipercoop Grandemilia e richiedere l’attivazione di una speciale tessera magnetica che darà diritto agli sconti direttamente alla cassa.20 milioni per le piccole e medie imprese Unicredit e Confapi Modena hanno siglato un’intesa per garantire 20 milioni di euro alle piccole e medie imprese modenesi. I fondi speciali previsti dall’accordo, valido sino al 30 giugno 2011, saranno destinati al sostegno del capitale circolante delle aziende, per supportarle nell’attuale scenario di crisi, limitandone gli effetti e creando le condizioni per una più rapida uscita. Secondo il presidente di Confapi Dino Piacentini: “Le piccole e medie imprese modenesi sapranno utilizzare al meglio queste risorse per consolidare la struttura economica e non indietreggiare, pur in un momento di grande incertezza”. Muzzarelli con tv e radio locali L’assessore regionale Giancarlo Muzzarelli si schiera al fianco di radio e tv locali nella battaglia per ottenere dal Governo la restituzione dei fondi per l’editoria sottratti dal decreto milleproroghe. “Radio e televisioni locali sono voci libere che vanno tutelate – scrive Muzzarelli nella nota di solidarietà trasmessa ad Aeranti-Corallo, l’organizzazione che rappresenta centinaia di emittenti, compresa Trc – Telemodena – Il Governo con questi tagli mette in pericolo molti posti di lavoro e il pluralismo dell’informazione”. Una decisione tanto più grave, secondo l’assessore regionale, in un Paese come l’Italia dove il mercato pubblicitario è monopolizzato dal duopolio Rai – Mediaset.
 


Riproduzione riservata © 2016 TRC