in:

Grido d’allarme dai sindaci dell’Area nord: drammatica la situazione per le finanze dei comuni, occorre modificare il patto di stabilità.

Crisi economica, patto di stabilità, abolizione dell’Ici, trasferimenti statali ridotti al lumicino stanno letteralmente soffocando le finanze dei Comuni, mentre aumentano in maniera esponenziale le richieste d’aiuto alle pubbliche amministrazioni, costrette sempre più spesso a sostituirsi allo Stato. “Se il Comune fosse un’azienda dovremmo chiudere o chiedere la cassa integrazione straordinaria” denunciano i 9 sindaci dell’Area nord, lanciando un preoccupato grido d’allarme sulla situazione in cui versano i bilanci delle amministrazioni comunali.Un quadro oggettivamente insostenibile, dunque, denunciato con forza dai Comuni dell’Area nord. Che chiedono a gran voce l’immediata modifica del patto di stabilità e lo sblocco, da parte dello Stato, dei fondi destinati agli enti locali.


Riproduzione riservata © 2018 TRC