in:

Tanti lavoratori, 3mila per il sindacato, in cassa integrazione, sospesi e in mobilità oggi hanno sfilato per le vie del centro con presidi davanti alla Confindustria e alla Prefettura di Modena per chiedere maggiori garanzie per il lavoro.

Paura e incertezza. In tanti questa mattina hanno chiesto la tutela dell’occupazione, hanno detto no ai licenziamenti, e hanno chiesto la piena applicazione del patto regionale che Confindustria-unica fra le parti sociali- non ha sottoscritto lo scorso maggio. E poi la necessità di sostenere adeguatamente, con il credito, le famiglie e le imprese in difficoltà che, anche nel modenese non sono poche. Con queste motivazioni Cgil, Cisl e Uil hanno manifestato questa mattina per le vie del centro cittadino e davanti alla Confindustria e alla Prefettura di Modena, dove i segretari generali hanno consegnato le richieste dei lavoratori. A fianco dei lavoratori senza una prospettiva futura di lavoro c’erano anche i pensionati e i lavoratori tutelati dall’applicazione del patto regionale di tutela salariale come alla Terim di Modena.


Riproduzione riservata © 2018 TRC