in:

Un mondo del lavoro in difficoltà che attende con preoccupazione la fine del periodo delle ferie: è quello delineato dalla consueta indagine stilata dall’Osservatorio della Cgil.

Il picco della crisi non è alle nostre spalle, a Modena, dove forse le difficoltà si sono fatte sentire un po’ dopo, siamo ancora in mezzo al guado e cresce la preoccupazione per ciò che attende il mondo del lavoro a settembre: in mattinata, l’Osservatorio della Cgil ha presentato la terza edizione del rapporto sul mondo del lavoro e dell’economia modenese. Il quadro che si va delineando è ancora di difficoltà per i due settori in maggiore sofferenza – il ceramico e il metalmeccanico -, mentre all’orizzonte si vanno profilando nubi anche in altri comparti, come quello dell’agricoltura che, finora, erano stati risparmiati.Quando scadranno le 52 settimane di cassa integrazione ordinaria, a ottobre o a novembre, cosa succederà nelle nostre aziende? E’ vero che, in assenza di specifiche politiche del Governo, la Regione Emilia Romagna, unica in Italia, ha siglato un accordo che estende l’uso degli ammortizzatori sociali, ma quell’accordo, sottolineano alla Cgil, non è stato firmato da Confindustria…


Riproduzione riservata © 2016 TRC