in:

16 milioni in più per il modenese dal Dup, il documento unico di programmazione della Regione. L’intesa è stata presentata stamattina in Provincia.

Il recupero del villaggio artigiano della Madonnina, la qualificazione del quartiere Braida a Sassuolo, la sede della protezione civile a Vignola, le piazze di Botta a Modena, la rete ambientale delle Valli nella Bassa, le infrastrutture turistiche in Appennino e l’housing sociale, case a costi calmierati a Modena e Sassuolo. Sono questi i nuovi interventi entrati da stamattina nel Dup, il documento unico di programmazione della Regione che definisce i progetti che l’ente finanzierà sino al 2015. L’intesa, che vale 16 milioni di euro, è stata illustrata in Provincia, a sindaci e amministratori locali, dal presidente Sabattini e dal sottosegretario alla presidenza della Regione, Alfredo Bertelli. “Il Dup – ha ricordato l’assessore regionale alla pianificazione, Giancarlo Muzzarelli – prevede di mettere in moto investimenti e opere per 3 miliardi di euro”. Nel modenese tra gli interventi previsti e già finanziati: la Cispadana, la tangenziale di Camposanto, il potenziamento delle ferrovie Casalecchio-Vignola, Modena-Sassuolo e Sassuolo-Reggio, i tecnopoli della ceramica, della meccanica, del biomedicale e della moda e numerosi altri interventi per potenziare il sistema museale, il circuito dei castelli e il patrimonio ambientale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC