in:

La Fincuoghi di Sassuolo scongiura i licenziamenti grazie ai contratti di solidarietà. Accordo tra azienda e sindacato.

Ancora una ceramica del comprensorio sassolese in difficoltà: per una volta, però, si è riusciti a scongiurare i licenziamenti grazie all’attivazione dei “contratti di solidarietà”. Accade alla Fincuoghi di Sassuolo dove, nei giorni scorsi, è stato siglato un accordo tra la direzione aziendale e i rappresentanti dei lavoratori. Vista la crisi e la lunga stagnazione del mercato per alcuni impiegati si apriva la strada della mobilità: grazie all’intesa, invece, i lavoratori per 12 mesi avranno garanzie sul proprio posto di lavoro, ma passeranno da 8 a 6 ore giornaliere. L’Inps integrerà in parte il mancato reddito. “Si tratta di un sacrifico economico suddiviso tra colleghi che permetterà ai lavoratori di non rischiare il posto, – spiega Massimo Muratori della Femca-Cisl – nel contempo, l’azienda ridurrà i costi mantenendo intatta la propria potenzialità senza disperdere professionalità importanti”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC