in:

Modena prova a fare squadra per fronteggiare la crisi. Giovedì 26 febbraio si riunirà anche il tavolo istituzionale convocato dalla Provincia

Modena prova a fare squadra per fronteggiare la crisi. Invocato da più parti, ancora lunedì scorso dal presidente di Legacoop, Vezzelli, giovedì prossimo si riunirà il tavolo anticrisi della Provincia per concordare le azioni straordinarie da mettere in campo. Del tavolo faranno parte rappresentanti dei Comuni capi distretto, dei sindacati e delle associazioni di categoria. L’obiettivo è di riuscire a dare risposte certe, anche ricorrendo a risorse straordinarie, alle famiglie in difficoltà. Quelle con bassi redditi e formate da lavoratori precari o che hanno perso il posto di lavoro. “Nel rispetto delle reciproche autonomie – sottolinea l’assessore al bilancio Stefano Vaccari – vogliamo coordinare a livello provinciale tutte le iniziative coinvolgendo anche banche, fondazioni e aziende di servizi pubblici”. Tra le iniziative previste nel protocollo che sarà firmato giovedì prossimo: sostegno al reddito delle famiglie e misure per favorire l’accesso al credito delle imprese, al microcredito e al prestito sull’onore. Ma ci saranno anche agevolazioni per l’utilizzo dei trasporti pubblici, la possibilità di rateizzare il pagamento dei tributi locali e misure di contenimento dei prezzi dei beni di largo consumo. In caso di perdita del posto di lavoro o di cassa integrazione sarà poi possibile aggiornare istantaneamente l’Isee per avere diritto a sconti sulle rette e i canoni di servizi pubblici. Attenzione alle famiglie, ma anche alle piccole e medie imprese. La Provincia ha infatti siglato con la Camera di Commercio un accordo per fornire servizi informativi, formativi e di consulenza mirati, per innalzare il livello di competitività e ridurre la burocrazia.


Riproduzione riservata © 2016 TRC