in:

Sono in crescita le cooperative sociali sul territorio modenese sia per numero di imprese che per umero di addetti. Lo testimonia il rapporto dell’osservatorio provincia sulla cooperazione sociale a Modena, promosso dalla Provincia di Modena, dalla Camera di Commercio e da Promo.

Un settore che cresce per numero di imprese, per numero di addetti e anche per fatturato. E’ il comparto delle cooperative sociali modenesi per i servizi alla persona che in tre anni, dal 2004 al 2007 ha visto raddoppiare gli addetti, che sono passati da 1633 a 3997. Sale anche il numero di imprese che passa da 53 a 76. Raggiungono quota 80 le imprese censite nel 2008. A fronte di una crescita del settore si evidenzia però una contrazione del valore complessivo degli appalti affidati nel 2007, pari a 46 milioni di euro contro i 101 milioni dell’anno precedente. Il calo si spiega con il fatto che oltre la metà degli affidamenti ha durata pluriennale (dai due ai sei anni). Il valore stimato degli affidamenti del 2008 è infatti nuovamente in crescita e raggiunge gli 86 milioni di euro. Il numero maggiore di affidamenti arriva da Comuni e Unioni di Comuni che hanno aggiudicato circa 41 milioni di euro su un totale di 46. Le cooperative con il maggior numero di addetti sono quelle che gestiscono servizi socio-sanitari e servizi di tipo educativo, come centri di aggregazione per ragazzi, centri sociali per anziani e case famiglia. I dati scaturiscono dal rapporto dell’osservatorio sulla cooperazione sociale, promosso dalla Provincia di Modena in collaborazione con la camera di Commercio e Promo, che ha realizzato lo studio.


Riproduzione riservata © 2016 TRC