in:

E’ spaccatura profonda tra i sindacati sulla riforma del modello contrattuale: se ne è parlato in mattinata nel corso di un attivo della Cgil.

La Cgil sta preparando una serie di scioperi nazionali che culmineranno nella manifestazione a Roma del 4 aprile che vuole portare in piazza lavoratori, pensionati e precari, tutti uniti nel “no” alla riforma del modello contrattuale. La Uil, uno dei sindacati che invece ha siglato l’accordo, parla di “scioperi politici che non portano a casa niente”. E’ sempre più spaccatura tra i sindacati dopo che il 22 gennaio scorso Governo, Confindustria, Cisl e Uil hanno raggiunto un accordo per la revisione delle regole sul modello contrattuale che cambia l’intesa del luglio ’93, nonostante il deciso “no” del più grande sindacato italiano. La Cgil, in mattinata, a Modena, all’Hotel Raffaello, ha riunito delegati e attivisti. E’ toccato alla segretaria confederale nazionale Susanna Camusso ribadire le critiche all’intesa: non tutela il potere d’acquisto e anzi determina una riduzione programmata dei salari, riduce la forza del contratto nazionale e non garantisce la contrattazione di secondo livello e limita il diritto di sciopero. E’ per questo che la Cgil chiede che siano i lavoratori, cioè i destinatari ultimi dell’accordo, a potersi pronunciare con un referendum. Di parere opposto Tollari della Uil che ribadisce: “Come non crediamo giusto che i nostri iscritti votino contro le iniziative della Cgil, il buon senso richiede che si faccia lo stesso dall’altra parte”. “”Insomma – sostiene Tollari – la Uil decide insieme ai propri iscritti, la Cgil faccia altrettanto”. L’accordo sulla riforma del modello contrattuale ha diviso, nel giudizio, anche il Partito democratico: oggi Michele Andreana, responsabile del lavoro del Pd modenese, chiede che, al di là delle polemiche, si entri nel merito dell’accordo e delle sue reali ricadute su salari e vita delle imprese, ma soprattutto si dia la possibilità ai lavoratori di esprimere il proprio giudizio.


Riproduzione riservata © 2016 TRC