in:

Dipendenti Emilceramica in sciopero, oggi, per dire no alla chiusura dello stabilimento di Solignano e al licenziamento di tutti i 116 lavoratori. Indetta anche un’assemblea a Fiorano per fare il punto sulla situazione.

Ancora la crisi internazionale, che si abbatte sulle aziende in difficoltà in maniera brutale, ma anche un mercato, quello ceramico, chiuso, e un gruppo, Emilceramica, indebitato. Sono i fattori, sommati, all’origine del dramma che stanno vivendo i dipendenti dello stabilimento di Solignano. Una situazione, dicono Cgil Cisl e Uil, che può essere affrontata senza lasciare in strada i lavoratori, e ricorrendo all’uso di ogni possibile ammortizzatore sociale. Da qui lo sciopero di oggi degli 800 addetti del gruppo, e l’assemblea al cinema primavera di Fiorano, per fare il punto su una situazione che non è rosea neanche per i lavoratori dello stabilimento di Fiorano. La proprietà ha infatti annunciato che 512 di loro saranno messi in cassa integrazione ordinaria.


Riproduzione riservata © 2016 TRC