in:

Scattano da domani, sabato 3 gennaio, in tutta la regione, i saldi invernali, un anticipo deciso per tentare di contrastare la stagnazione dei consumi.

Da domani, e con un anticipo di circa quattro giorni rispetto alla data tradizionale, iniziano i saldi in Emilia Romagna così come nelle altre regioni del Nord. I commercianti hanno dimostrato di apprezzare il provvedimento dell’anticipo, speranzosi di recuperare, almeno in parte, una stagione che è stata finora abbastanza magra. Le difficoltà economiche, ma soprattutto le preoccupazioni per un futuro sempre più incerto, hanno, infatti, rallentato i consumi e neppure le luci delle feste hanno prodotto quello scatto di reni che qualcuno, fin troppo ottimisticamente, aveva prospettato. Le associazioni dei consumatori, comunque, già mettono le mani avanti e, concordi, prevedono saldi “freddi” in sintonia assoluta con le temperature rigide di questi giorni. Sia Federconsumatori che Telefonoblu sono convinti che l’anticipo avrebbe dovuto essere decisamente più coraggioso, non qualche giorno prima dell’Epifania come deciso, ma addirittura coincidente con il Natale come avviene in molti paesi europei, in Gran Bretagna ad esempio. Al di là di tutto, però, i consigli sono sempre gli stessi: occhio a che siano veri saldi, che il prezzo sia effettivamente ribassato rispetto a quello praticato in stagione e che il capo che si va ad acquistare provenga dalle collezioni 2008 e non da quelle dell’anno precedente. Un giretto tra le vetrine oggi potrà aiutarvi a scegliere meglio domani.


Riproduzione riservata © 2016 TRC