in:

Dagli straordinari alla crisi, senza tener conto degli impegni assunti con i sindacati. E’ quanto denunciano Fim Fiom e Uilm rispetto alla situazione della New Holland, nuovo fronte aperto in città con la Fiat dopo il caso Maserati. Oggi proclamate due ore di sciopero.

Fino al 29 novembre alla Cnh si produceva a pieno ritmo, anche al sabato, tanto da dover ricorrere agli straordinari. Dal primo dicembre è arrivata la crisi, e 35 lavoratori interinali che avrebbero dovuto essere assunti a tempo indeterminato secondo un accordo stipulato a luglio con i sindacati saranno solo riconfermati, in attesa di capire le esigenze dell’azienda. Una pioggia fredda arrivata all’ultimo momento, e comunicata alle Rsu nei giorni scorsi senza spazio di replica. E’ l’ennesima “prepotenza” di Fiat denunciano i sindacati modenesi, dopo il caso Maserati e i 112 interinali rimasti senza lavoro. Un atteggiamento irrispettoso delle relazioni sindacali e di quelle con le istituzioni lamentano Cgil Cisl e Uil, che per protestare contro quello che sta accadendo alla New Holland hanno proclamato oggi due ore di sciopero a fine turno.


Riproduzione riservata © 2016 TRC