in:

8mila modenesi a Bologna, per la manifestazione organizzata in occasione dello sciopero generale indetto dalla Cgil contro le scelte del governo in merito alla crisi economica, e non solo.

Nonostante la pioggia battente sono quasi 8mila i modenesi che hanno partecipato alla manifestazione regionale che la Cgil ha organizzato a Bologna in contemporanea allo sciopero generale. Due i treni di manifestanti arrivati da Piacenza e da Reggio, 600 i pullman partiti da tutta la regione, a cui si devono aggiungere i tanti arrivati con i propri mezzi. Tre i cortei partiti poco dopo le 9.00 per raggiungere attorno a mezzogiorno piazza Maggiore dove era fissato il comizio del segretario nazionale Guglielmo Epifani. In prima fila gli operai della Maserati, dopo lo sciopero di ieri per il taglio dei 112 precari. “I primi dati sulle adesioni allo sciopero sono molto buoni e confortanti – ha detto Epifani – soprattutto nelle fabbriche del Nord e questo dà ragione alla domanda di cambiamento della politica del Governo”. Quanto al fatto che la protesta è stata indetta dalla sola Cgil, Epifani ha ribadito “A Cisl e Uil non ho niente da dire, ma mi rammarico che non siamo insieme perchè le ragioni di questo sciopero sono sacrosante”.


Riproduzione riservata © 2016 TRC