in:

E domani sciopero generale della sola Cgil, contro la crisi e i provvedimenti del Governo, ritenuti inadeguati.

Domani la Cgil chiama, per tutta la giornata, allo sciopero generale i lavoratori per protestare contro la crisi e i provvedimenti, giudicati inadeguati, adottati per contrastarla dal governo Berlusconi. Lo sciopero è di tutti i settori, sia privati che pubblici. Scuole, uffici pubblici e aziende, quindi, potrebbero funzionare a scartamento ridotto a seconda dell’adesione nei diversi comparti. Dall’azienda Usl arriva l’invito ad informarsi prima di presentarsi agli ambulatori per prestazioni sanitarie già prenotate. Hera avverte che sono possibili chiusure di sportelli e ritardi nell’espletamento dei servizi ambientali. Nel solo trasporto pubblico lo sciopero sarà di quattro ore: dalle 16.30 alle 20.30: l’Atcm precisa che, comunque, saranno garantiti i servizi riservati scolastici.


Riproduzione riservata © 2016 TRC