in:

Crisi economica: impressionanti i dati sul ricorso alla Cassa integrazione delle aziende modenesi negli ultimi 5 mesi. Per le ceramiche si parla di un aumento del 1400%.

Gli effetti della crisi economica sull’occupazione modenese si stanno manifestando in tutta loro gravità. A fornire gli ultimi dati disponibili in termini di ricorso alla cassa integrazione, ordinaria e straordinaria, è la Cgil di Modena. Dal primo gennaio al 30 novembre 2008, rispetto al 2007, il totale di ore richieste a livello provinciale è aumentato del 61,4% . Decisamente negativi i dati relativi al periodo luglio – novembre, quando la situazione è precipitata. Per il settore ceramico si parla di un 1400% in più di ore richieste, per ilmetalmeccanico si sfiora il 300%. E i segnali per il futuro immediato mostrano che “il peggio deve ancora venire” commenta Vanni Ficcarelli, della segreteria Cgil. In tutte le aziende ceramiche è prevista la sospensione dell’attività produttiva dalla prossima settimana a metà gennaio. Circa 8mila i lavoratori coinvolti. Il sindacato esprime preoccupazione anche per il comparto componentistica e quello auto di lusso, nel metalmeccanico, per il forte calo nella produzione che si sta registrando. Intanto, anche le organizzazioni sindacali dei trasporti e della logistica hanno chiesto alla Regione Emilia Romagna lo stato di crisi occupazionale.


Riproduzione riservata © 2016 TRC