in:

Oggi si è chiusa la settimana più nera per le borse negli ultimi 21 anni. Chiusura negativa anche per Hera.

L’Europa ha bruciato 400 miliardi e il saldo negativo della settimana registra una flessione di circa il 22%. Piazza affari ha chiuso a –7,1%. Non vanno meglio i titoli modenesi: la Banca popolare dell’Emilia Romagna registra un –4,26%, il Banco popolare-banco San Geminiano e San Prospero –10%, mentre Unicredit, dopo il rialzo di ieri, il titolo è stato sospeso per eccesso di ribasso, e ha una flessione teorica del 14%. Bancari a parte, i titoli più colpiti dall’attuale crisi, Hera ha chiuso a –1,59%, con un valore pari a 1.35: è il record storico negativo da quando l’ex municipalizzata modenese è quotata in borsa. Meta non è mai scesa sotto 1.37.


Riproduzione riservata © 2016 TRC