in:

Ha aperto i battenti questa mattina presso il quartiere fieristico di Bologna l’edizione 2008 di Cersaie, il salone internazionale della ceramica per l’architettura e dell’arredo bagno. A tagliare il nastro la presidente di Confindustria Emma Marcegaglia.

Energia nucleare, accesso al credito, potenziamento delle infrastrutture, regole per il mercato globale, gas e lotta ai cambiamenti climatici. Sono questi alcuni dei temi affrontati nel convegno inaugurale dal titolo “Lo sviluppo perduto: cause e prospettive”, al quale hanno partecipato appunto la Marcegaglia, il Presidente di Bologna Fiere Fabio Roversi Monaco, il Presidente di Confindustria Ceramica Alfonso Panzani, il Presidente del Censis Giuseppe De Rita e, in collegamento da Roma, il Ministro del Lavoro, del Welfare e delle Politiche Sociali Maurizio Sacconi. Ha coordinato il dibattito il direttore del Tg1 Gianni Riotta. Inevitabile il riferimento alla crisi dei mercati finanziari, che si ripercuote anche in un settore come quello ceramico, le cui esportazioni rappresentano il 72%.Gli espositori presenti all’edizione 2008 di Cersaie sono in tutto 1076, di cui 846 italiani. 36 le nazioni rappresentate. Il salone rimarrà aperto fino a sabato 4 ottobre compreso.


Riproduzione riservata © 2016 TRC