in:

La multiutility bolognese smentisce le voci di uno stop delle trattative con Iride ed Enia

“La scadenza del negoziato in esclusiva fissato da Hera, Iride ed Enia in vista di una loro aggregazione è fissata al 30 settembre”. Con una nota congiunta, stamattina, le tre multiutility hanno risposto alle indiscrezioni che parlavano di una conclusione negativa della trattativa. I vertici delle tre aziende di servizi ambientali proseguono nella complessa trattativa che, nelle intenzioni dello scorso maggio, avrebbe dovuto portare alla creazione di un vero colosso nel settore energetico e dello smaltimento dei rifiuti. Ma quella che sembrava un’operazione scontata, alla riprova dei fatti, ha incontrato più di una difficoltà, in particolare su governace e concambi. Il comunicato di stamattina, però, riapre i giochi: la trattativa prosegue anche se per conoscerne l’esito bisognerà attendere ancora qualche giorno.


Riproduzione riservata © 2016 TRC