in:

Debiti raddoppiati in cinque anni, ossia dall’introduzione della moneta unica. Anche le famiglie modenesi sono esposte con le banche tra carte di credito e caro mutui.

Modenesi tra i più indebitati d’Italia. Ogni famiglia deve infatti alle banche 20mila euro. A dimostrarlo è uno studio della Camera di commercio di Mestre che ha analizzato l’esposizione degli italiani nei confronti degli istituti di credito dall’adozione della moneta unica. Tra mutui per comprar casa, finanziamenti, prestiti e crediti al consumo, alla fine dello scorso anno la nostra provincia si piazzava al sesto posto, dopo città metropolitane come Roma e Milano – che guidano la classifica – e realtà come Lodi, Reggio Emilia e Rimini. E’ invece 28esima se si considera la variazione di crescita registrata negli ultimi cinque anni: Modena ha aumentato il debito dell’86%: meglio di Napoli e anche di Reggio Emilia che hanno fatto un balzo del 116% e sono città dove si registrano livelli di reddito tra i più elevati, insomma le realtà più ricche sono quelle più esposte. Tra le ragioni degli aumenti diffusi c’è sicuramente la crisi economica, la forbice tra prezzi e salari è sempre più ampia e le famiglie sono costrette a ricorrere a prestiti per arrivare alla quarta settimana. Non è un caso che sia aumentata l’offerta di prodotti finanziari, a cominciare dalle carte di credito revolving che permettono di rateizzare i pagamenti. Anche se, a pesare sul debito, è soprattutto il caro mutui


Riproduzione riservata © 2016 TRC