in:

Si è aperto sulle note degli inni italiano ed europeo cantati dalla Corale Rossini il congresso Mondiale del Biologico. Nel giorno dell’inaugurazione, in Piazza Grande, a Modena, personaggi che hanno portato i temi della lotta alla fame e della qualità del cibo all’attenzione del mondo.

Crescita della popolazione e scarsità del cibo non devono distrarci dalla necessità di mantenere alta la qualità di ciò che mangiamo. Questo il messaggio lanciato oggi da Piazza Grande, a Modena, dove si è aperto il Congresso Mondiale del biologico organizzato dall’Ifoam. Sul palco le 108 bandiere dei paesi partecipanti, e personaggi che hanno fatto della lotta alla fame e del cibo buono e nutriente una battaglia, contro la sola ricerca del profitto economico, come l’economista Vandana Shiva. “Il cibo biologico e naturale è la sola risposta alla fame e alla povertà nel mondo – ha detto l’economista indiana. La popolazione mondiale sta crescendo, mentre il cibo a disposizione diminuisce. Se si coltivano solo cereali per gli animali e per alimentare le auto, non si produce cibo, ma merce per il profitto. Si deve tornare all’economia della vita contro quella del profitto, e il cibo biologico è l’economia della vita.”


Riproduzione riservata © 2016 TRC