in:

Continua a crescere il fatturato dei produttori italiani di macchine e attrezzature per la ceramica. Nel 2007, sono stati sfiorati i 2000 milioni euro. I dati sono stati presentati in occasione dell’Assemblea odierna di Acimac che ha eletto alla presidenza per il prossimo quadriennio, Pietro Cassani.

Se per le piastrelle sono gli anni della flessione e della riflessione, il mercato di macchine e attrezzature per la ceramica continua a crescere. Nel 2007 il fatturato del settore ha sfiorato i 2000 milioni di euro con un incremento superiore al 13%, sull’esercizio precedente. La 16esima Indagine statistica di Acimac, presentata oggi, in occasione dell’Assemblea dell’associazione che ha eletto alla presidenza per il prossimo quadriennio, Pietro Cassani, evidenzia una forte crescita del mercato italiano, segno che anche in periodi difficili, le aziende produttrici di piastrelle puntano sull’innovazione tecnologica, ritenendola un investimento strategico. Ma l’export continua a fare la parte del leone, con il mercato cinese in costante crescita, ma forte è anche l’incremento in Oceania e nel nord America, Messico compreso. Ciò nonostante, le previsioni per il 2008 non sono altrettanto incoraggianti, anche se la frenata sui mercati tradizionali potrebbe essere compensata da Europa dell’Est, Africa e Medio Oriente. Nuove sfide, che il presidente Cassani intende vincere puntando su razionalizzazione delle imprese e ricerca.


Riproduzione riservata © 2016 TRC