in:

A consolidare il risultato è il marketing territoriale che trova formule innovative per raccontare città e borghi. È il caso del Comune di Dozza, al lavoro con due rassegne molto seguite

Anno d’oro per il turismo regionale con con 228mila arrivi in più: la formula vincente, anche per i borghi più piccoli, è la scoperta dei luoghi in modalità lenta, per apprezzarne al meglio scorci inediti e manifestazioni innovative. E mentre si consolida la rete regionale per la valorizzazione di rocche e castelli il comune di Dozza è al lavoro per le nuove edizioni di due manifestazioni che puntano sul fantasy e sulla street art. La biennale del muro dipinto che ha chiuso con successo l’edizione 2017 riaprirà i battenti nel 2019 con un focus sul tema del paesaggio, nel frattempo a Dozza fervono i preparativi di Fantastika 2018, il festival del fantasy legata all’imponente drago Fyrstan che dorme indisturbato nella rocca risvegliandosi ogni due anni in concomitanza con mostre, convegni e workshop con artisti a cui verrà conferito il prestigioso drago d’oro della Fondazione Dozza città d’arte.


Riproduzione riservata © 2018 TRC