in:

Terzo e ultimo giorno del festival filosofia in corso. Annunciato il tema del 2018: verità

Sarà la verità il tema dell’edizione 2018 del festival filosofia, lo ha annunciato il comitato scientifico del festival presieduto da Remo Bodei.

Terzo e ultimo giorno del festival filosofia in corso. Stamattina piazza Martiri a Carpi gremita per la lezione magistrale di Umberto Galimberti. Due declinazioni dell’arte – la musica e l’alto artigianato – spiegate, illustrate da due maestri dei loro rispettivi generi. Perché al festival filosofia, quando cala il sole, lo spazio, il palcoscenico se lo prende il programma creativo, con incontri e personaggi del mondo del teatro, del cinema, della moda, dello spettacolo.
Nicola Piovani abbraccia cinema e teatro, con la sua straordinaria carriera di musicista e compositore. Piovani, che tra le tante colonne sonore ha firmato quelle di La vita è bella, che gli valse l’Oscar, e La stanza del figlio, si è raccontato a Modena, tra aneddoti, narrazioni e inserti musicali apprezzatissimi dal pubblico di piazza Grande. Piovani sul palco si è confessato su formazione e incontri importanti con registi e colleghi e si è detto legatissimo a La notte di San Lorenzo, film del 1982 dei fratelli Taviani.
A Carpi invece si è parlato della creatività applicata all’artigianato e all’industria, col maestro del cachemire Brunello Cucinelli, che prima della lectio (sostenuta da Confindustria Emilia) ha visitato alcune aziende del distretto tessile.


Riproduzione riservata © 2017 TRC