in:

Domani, nell’ambito della terza giornata del Festival verranno proiettati due documentari del regista, scomparso recentemente.

Con due documentari su Modena, domani ViaEmiliaDocFest renderà omaggio a Carlo Lizzani, il regista che si è tolto la vita il 5 ottobre scorso, a 91 anni, lasciando un biglietto in cui comunicava la decisione di “staccare la chiave”. L’appuntamento è alle 10, al Teatro dei Segni di via San Giovanni Bosco.

 

 

Toccherà a Paola Scarnati, del consiglio nazionale Unione circoli cinematografici Arci, ripercorrere la vita e le opere di Lizzani. Seguiranno le proiezioni di “Modena, una città dell’Emilia rossa” del 1949 e “I fatti di Modena” del 1950 che racconta l’eccidio delle Fonderie del 9 gennaio dello stesso anno.


Riproduzione riservata © 2018 TRC