in:

Week pasquale all’insegna della cultura. Tante le proposte per coloro che rimarranno a Modena, tra mostre, musei e gite fuori porta

Dall’archeologia alla pittura ottocentesca, dal mito Ferrari alla fotografia, dalle figurine all’arte contemporanea. Sono tante le proposte culturali per coloro che si accingono a trascorrere il week end di Pasqua in città. Mostre e musei saranno aperti sia domenica che lunedì e l’ingresso sarà ovunque gratuito, con le sole eccezioni del Museo casa Enzo Ferrari e della salita alla Ghirlandina. Il Museo civico d’arte ospita la mostra “Eroiche visioni” che ricostruisce l’ambiente gravitante intorno ai duchi di casa d’Este, Francesco IV e Francesco V, mentre il museo archeologico ha allestito un percorso di approfondimento dedicato alla Partecipanza agraria di Nonantola. A palazzo Santa Margherita e alla Palazzina dei giardini sono di scena, rispettivamente, i maestri della fotografia contemporanea e i monocromi del pittore Vittorio Corsini. Di grande fascino la proposta del Museo della Figurina che si offre al pubblico con un suggestivo viaggio attraverso il mito dell’auto. A proposito di mito dell’auto. Durante il week end pasquale sarà ovviamente aperto il nuovo Museo casa Ferrari con ingressi scontati e promozioni ideate appositamente per l’occasione. La torre della Ghirlandina sarà chiusa domenica e aperta invece lunedì. Il biglietto per ammirare Modena dall’alto costa 2 euro. Nuovamente accessibile, proprio a partire da questo week end, anche il Palazzo Ducale di Sassuolo. Potrebbe essere la meta ideale per una gita fuori porta a due passi dalla città. Così come il parco della Terramara di Montale che tra domani e dopodomani effettuerà laboratori di scavo archeologico e visite guidate al museo all’aperto.


Riproduzione riservata © 2018 TRC