in:

La storia di una famiglia millenaria raccontata attraverso lo sguardo di Claudio Maria Goldoni.

Parole di apprezzamento sono arrivate anche da sua altezza imperiale arciduca Martino d’Austria-Este, presente ieri pomeriggio alla presentazione del "Atlante Estense. Mille anni di storia d’Europa", volume che ripercorre la geneaologia degli Este intrecciandola a itenerari culturali inediti corredati da un ricco apparato iconografico. Il libro, edito da Artestampa, risulta una piacevole lettura di vicende che scavano alle radici culturali di Modena, alla quale Goldoni rivendica il primato di essere, per la presenza degli estensi dal 1288 al 1859, la più "estense" tra le altre città. Una lettura che ha appassionato anche l’ultimo discendente di casa d’Este.La memoria di Modena ancora viva in tante parti d’Europa. Per questo Goldoni ritiene che la storia degli Estensi debba essere rivalutata e rivelata a più largo raggio. Una fonte di ricchezza anche per incrementare il turimo culturale.


Riproduzione riservata © 2018 TRC