in:

Sarà un fine settimana surreale quello di Castelvetro, che da venerdì 3 a domenica 5 ospiterà nel suo borgo mediovale Mercurdo. E a Modena i martedì sera di giugno sono in centro.

Ogni idea è ben accetta purchè non abbia nulla a che fare con la logica e il senso normale delle cose. Questa la filosofia alla base di Mercurdo, il mercato dell’assurdo, manifestazione biennale che per tre giorni occuperà il borgo medievale di Castelvetro con le performance artistiche più originali e il mercato degli oggetti più insoliti. Giunto alla dodicesima edizione, il mercurdo è promosso dall’associazione omonima e dal comune di Castelvetro con il patrocinio della Provincia di Modena e della Regione Emilia Romagna. Novità dell’edizione 2011 una particolare sezione dedicata alle arti visive, con installazioni, fotografie giganti e l’oratorio di Sant’Antonio che verrà trasformato in sala video. Martedì sera in centro I quattro martedì di giugno sono notti d’inizio estate: complice il clima caldo; complice anche la voglia di tornare a frequentare il centro storico a piedi, magari quando fa un po’ meno caldo. Modenamoremio, coadiuvata dal Comune di Modena e dalla Banca Popolare di San Felice, confeziona quattro appuntamenti pensati per la gente dai commercianti del centro: aperitivo dalle 18.30 e poi musica e shopping, coi negozi aperti fino alle 23.00. Ma le notti d’inizio estate saranno anche il teatro di eventi live comici e musicali. Si comincia il 7 giugno, prendendola in ridere: con i comici Gian Piero Sterpi e Guido Marangoni, protagonisti al festival del cabaret emergente. Martedì 14 il concerto di un quartetto di fisarmoniche. Il 21 giugno, vera “ouverture” dell’estate, DJ set dagli anni ’70 ad oggi con Diego Ferrari, Enzo Persueder e il nostro Antoine. Martedì 28 chiude la kermesse un concerto di canti regionali in onore del 150′. Inizio degli spettacoli alle ore 21.00.


Riproduzione riservata © 2018 TRC