in:

Al via oggi, a Massa Finalese, la 111esima edizione della Sagra dell’anatra. Si concluderà con il tradizionale spettacolo pirotecnico lunedì 16 agosto. Tradizione gastronomica e non solo.

Un evento conviviale per buongustai dei sapori ghiotti offerti dalle campagne contadine, che ogni anno richiama numerosi appassionati. E’ la sagra dell’anatra di Massa Finalese, in programma da oggi al 16 agosto. Promossa dal gruppo culturale 9612, in collaborazione con il comune di Finale, i commercianti e le associazioni, la manifestazione è un’occasione per degustare alcune specialità del posto come i maccheroni conditi con il ragù d’anatra, ma anche tortellini e tortelloni di zucca. Epicentro della festa sarà infatti lo stand-ristorante aperto tutte le sere a partire dalle 19, accompagnato da musica, intrattenimento e spettacoli dal vivo. Da segnalare, in particolare, l’appuntamento con il cotechino più lungo del mondo, che anche quest’anno punterà ad un nuovo record: domani sera la cottura in piazza, cui seguirà la degustazione gratuita offerta ai presenti. Sabato, sul palco centrale, la sfilata vintage a cura dell’associazione Mani Tese di Finale Emilia. Lunedì il gran finale, con il tradizionale spettacolo pirotecnico. E a Barigazzo la Festa dei lamponiSempre questa sera a Barigazzo l’inaugurazione della tradizionale “Festa dei lamponi”. Fino a ferragosto nei locali della “Sorgente fabbriche del benessere” si potranno degustare i prodotti della cucina tradizionale con menù a base di crescentine, borlenghi, frittelle di castagne e ciacci. Il ricavato delle festa sarà come sempre devoluto alle comunità Hewo di Etiopia ed Eritrea.


Riproduzione riservata © 2017 TRC