in:

Mostre, spettacoli e studio: questa la ricetta del nuovo direttore della galleria civica, Marco Pierini, per valorizzare l’istituto che ha iniziato l’attività nel 1959. Il tutto, però, senza dimenticare territorio, storia e tradizione.

Un laboratorio aperto, aperto ai giovani e giovanissimi, aperto a spettacoli e concerti, da affiancare a mostre e giornate di studio, aperto a esposizioni tematiche ma anche a mostre personali, aperto al nuovo senza dimenticare storia e tradizione locale. Questi alcuni dei punti chiave del progetto presentato per la Galleria civica di Modena da Marco Pierini, scelto come direttore fra 47 candidati. Succede ad Angela Vettese. Già ai vertici del centro d’arte contemporanea di Siena, già docente di arte contemporanea, nonché collaboratore di prestigiose riviste specializzate, Pierini è stato presentato oggi, con evidente soddisfazione, dal sindaco Giorgio Pighi e dall’assessore alla cultura Roberto Alperoli. Tra i progetti a cui pensa il nuovo direttore anche produzione di cd e dvd e proporre ad artisti non modenesi di venire a lavorare per qualche giorno con prodotti e aziende locali


Riproduzione riservata © 2017 TRC