in:

Festa in rosso per il primo week end di “Modena Terra di motori”. Protagonisti della giornata i ragazzi diversamente abili che, a Marzaglia, hanno sperimentato l’ebrezza della velocità.

Un giro di pista in Ferrari per sperimentare l’ebrezza della velocità al fianco di piloti esperti. E’ l’opportunità offerta dalla scuderia Ferrari Club di Modena, in collaborazione con l’Unione italiana distrofia muscolare, ai disabili dell’Anffas. Euforici, emozionati, a volte anche un po’ tesi, i ragazzi dell’associazione si sono radunati questa mattina all’aeroporto di Marzaglia per vivere l’esperienza da protagonisti. Nessuno si è tirato indietro e i piloti della scuderia hanno avuto il loro daffare per riuscire a soddisfare tutte le richieste. Mentre a Marzaglia sfrecciavano i bolidi, in piazza Grande turisti e modenesi si assiepavano intorno agli stand di Modena Terra di motori per ammirare i modelli in mostra e per scattare una foto ricordo.


Riproduzione riservata © 2017 TRC