in:

Gianni Berengo Gardin, uno dei più grandi fotografi italiani di tutti i tempi, diventa cittadino mirandolese. Oggi il conferimento della cittadinanza onoraria nel corso di un solenne consiglio comunale.

E’ stata assegnata questo pomeriggio alle 18,30, nella sala Granda del Municipio, nel corso di una seduta solenne del consiglio comunale, la cittadinanza onoraria mirandolese a Gianni Berengo Gardin, riconosciuto come uno dei più grandi fotografi italiani di tutti i tempi. E’ il suo profondo legame con Mirandola, frutto di una frequentazione che dura ormai da 25 anni, ad aver fatto propendere per la concessione del massimo titolo onorifico della città. Berengo Gardin iniziò a fotografare il mondo da giovanissimo. Da allora non si è più fermato. Nel 1965 lavora come fotoreporter per Il Mondo di Mario Pannunzio. Negli anni a venire collabora con le maggiori testate nazionali e internazionali come Domus, Epoca, Le Figaro, L’Espresso, Time, Stern. Ancora oggi continua in questa difficile vocazione che, nel corso dei decenni, lo ha portato a incontrare gente, visitare luoghi e vivere la storia. Gardin è di casa a Mirandola. E’ infatti tra i soci fondatori del Gruppo fotografico Leica, con sede presso il Castello dei Pico, ed i suoi numerosi e suggestivi scatti mirandolesi sono finiti in libri e pubblicazioni diffusi in tutta Italia e all’estero, contribuendo a dare lustro e prestigio all’immagine della città dei Pico.


Riproduzione riservata © 2016 TRC