in:

La chiesa parrocchiale di Savignano sul Panaro è ritornata all’antico splendore dopo un anno e mezzo di lavori. Ieri la presentazione dell’intervento.

Il deterioramento del tempo le aveva conferito un aspetto grigio e trascurato. Oggi invece la chiesa della Beata Vergine assunta, nel borgo antico di Savignano sul Panaro, ha ritrovato l’armonia originaria di luce e colori. Merito del restauro promosso dalla Parrocchia che, con il sostegno di privati e aziende, è riuscita a portare a termine l’opera in un anno e mezzo, riaccendendo l’interesse della comunità intorno al monumento. I lavori hanno permesso di liberare gli affreschi originali del 700 dagli strati pittorici che li nascondevano e di consolidare le superfici minacciate da crepe e infiltrazioni. Come tutti i restauri, poi, anche quello della chiesa di Savignano ha avuto la sua scoperta: un piccolo fonte battesimale nascosto per decenni dietro a un muro di sassi di fiume.


Riproduzione riservata © 2016 TRC