in:

Musei, Palazzi, ma anche Municipio e Ghirlandina. In questo ponte pasquale, chi lo vorrà potrà dedicarsi anche all’arte e al bello.

Lo abbiamo già detto, il tempo nel weekend di Pasqua non sarà esattamente quello che avremmo voluto, meglio evitare pic nic e scampagnate. Ma dopo i pranzi un po’ eccessivi, d’ordinanza nelle feste comandate, possiamo rilassarci visitando mostre o musei sino ad ora rimandati. A Modena città possiamo scegliere tra il Museo civico archeologico etnologico, il lapidario romano e la gipsoteca Graziosi, tutti raccolti nella sede del palazzo dei musei. Al Museo della figurina, in corso Canalgrande, è aperta la mostra “A buon intenditor … poche parole”, proverbi, modi di dire e giochi di parole in figurina per rendere omaggio alla saggezza popolare che si tramanda tra le generazioni. Sempre a Modena, ma solo lunedì, pasquetta, si potranno visitare la Ghirlandina, al mattino e al pomeriggio, e le sale storiche di Palazzo comunale, solo al pomeriggio. Con due laboratori per scoprire le antiche tecniche di modellazione della ceramica e la colorazione dei tessuti, riapre il giorno di Pasqua, il parco della Terramara di Montale Rangone, per fare un salto indietro nel tempo di 3mila anni. Infine segnaliamo che ha riaperto al pubblico Palazzo Ducale a Sassuolo, delizia Estense che con i suoi appartamenti e le sue opere non manca di stupire i visitatori. A Mirandola riparte la stagione del Barchessone Vecchio, protagonisti, dalle 17, i burattini della tradizione emiliana con lo spettacolo “Le disavventure di due bollettari”. Ricordiamo che, domani, giorno di Pasqua, è uno dei quattro giorni l’anno in cui non va in onda il telegiornale di Trc-Telemodena. Non ci saranno, pertanto, neppure aggiornamenti dei nostri notiziari su televideo e sul sito internet. Ci rivedremo, invece, regolarmente il lunedì di Pasqua. Intanto, Buona Pasqua a tutti.


Riproduzione riservata © 2016 TRC