in:

“Il ciclismo vero è un’altra cosa, ma a giocare alla simulazione del Giro d’Italia mi sono pure divertito”. Parola di Francesco Moser, ospite illustre di Play, il festival del gioco in programma alla Fiera di Modena oggi e domani.

Divertimento allo stato puro. Dei visitatori, degli espositori e pure di chi vive la Fiera per lavoro. E’ Play, il festival del gioco, ideato dal Club TreEmme di di Modena e da numerose altre associazioni di giochi sparse in tutta Italia. Un evento, destinato ad un grande successo, ma che già in questa seconda edizione offre mille occasioni per svagarsi in modo intelligente: risiko, subbuteo, lego, brain trainer, sudoku, sofisticati videogiochi, polistil, giochi di ruolo e da tavolo, la più grande ludoteca italiana, con tanto di accampamento celtico del 3° secolo fedelmente ricostruito e cavalieri della saga di Guerre stellari a passeggio tra gli stand. Un divertimento contagioso che stamattina ha conquistato anche Francesco Moser, il campionissimo di ciclismo che si è cimentato con la versione da tavolo del Giro d’Italia di Ghenos games. Da non sottovalutare anche un altro aspetto. Pagato il biglietto d’ingresso è possibile giocare a tutti i giochi senza più mettere mano al portafoglio.


Riproduzione riservata © 2016 TRC