in:

Accusato di anticlericalismo, boicottato nei cinema, proiettato di nascosto nelle scuole, il Galileo di Liliana Cavani è ora stato restaurato e presto verrà distribuito in dvd. Ne abbiamo parlato con la regista carpigiana.

Successo alla Mostra di Venezia nel 1968 ma poi subito ritirato dalle sale cinematografiche perché bollato come anticlericale. Restaurato dalla Cineteca di Roma, il Galileo di Liliana Cavani è ora pronto per la distribuzione in dvd. Ieri sera la regista carpigiana è tornata nella sua città per presentare nel cinema Corso il film che racconta la vita del padre della scienza moderna. “Galileo ha portato avanti un discorso molto importante, ha sostenuto la necessità dell’esperienza. Le sue scoperte astrologiche confutavano quello che la bibbia predicava” . Tutto esaurito ieri sera al Corso di Carpi, a riprova dello stretto legame che, negli anni, si è consolidato tra la cineasta e la città dei Pio. Carpi ha dedicato a liliana Cavani un’associazione impegnata a preservarne e valorizzarne la produzione. “Dopo che è morta mia madre, a Carpi vengo meno spesso, ma il legame resta profondo. In più adesso c’è l’attività del Fondo”. A Vignola, "I grandi interpreti del teatro" Marco Paolini il 12 febbraio porta in scena il monologo, in parte autobiografico, “La macchina del capo”; il 17 marzo sul palco Ludovica Modugno, che presenta La badante, spettacolo di stretta attualità, vincitore del premio Ubu. Ultimo appuntamento il 30 marzo con Ivano Marescotti e il suo “Lui, un patàca qualsiasi”. Torna a Vignola la rassegna “I grandi interpreti del teatro”, è già possibile per i vecchi abbonati rinnovare la prenotazione, mentre dal 7 febbraio in vendita i nuovi abbonamenti. I singoli biglietti si possono acquistare il giorno precedente la rappresentazione. Anche questa ottava edizione, realizzata da Ert, Fondazione di Vignola e Comune, si svolgerà alla Rocca. Per informazioni: www.fondazionedivignola.it – www.emiliaromagnateatro.com L’anatra all’arancia al Michelangelo Da stasera a giovedì, Debora Caprioglio e Corrado Tedeschi portano sul palco del teatro Michelangelo una delle commedie più famose, ‘L’anatra all’arancia’. La traduzione e l’adattamento è di Nino Marino ed Ennio Coltorti. Sipario alle 21.15.


Riproduzione riservata © 2016 TRC