in:

Tanti i modenesi che nonostante il freddo hanno scelto di recarsi in centro questa mattina per la tradizionale fiera di S. Antonio. La crisi si fa sentire secondo i negozianti, ma c’è ottimismo per il futuro.

Tante curiosità dall’antiquariato all’oggettistica per la casa, da giochi per bambini a vestiti peruviani o addirittura cappottini fatti su misura per qualsiasi razza di cane. E’ un appuntamento fisso per i modenesi quello della fiera di S. Antonio che si snoda per le vie del centro cittadino. Quest’anno sono 520 gli ambulanti che hanno allestito i loro banchi, affrontando la fiera in una maniera diversa per via della crisi. C’è chi è cauto e chi è convinto che il periodo buio sia passato, ma comunque tutti contenti del fatto che il giorno di festa coincida con la domenica. Alta l’affluenza per la fiera di S. Antonio a partire dalle prime ore di questa mattina. Nonostante il freddo pungente, i modenesi non rinunciano ad una passeggiata in cerca di affari, aspettando il secondo appuntamento con la fiera in programma per domenica 31 gennaio, San Geminiano.


Riproduzione riservata © 2016 TRC